Archivio per il tag 'reggio emilia'

Reggio Emilia sostenibile

Alcuni risultati della città di Reggio Emilia dal 2004 al 2012 sui temi della sostenibilità, raccolta differenziata rifiuti, risparmio idrico, acqua pubblica, mezzi elettrici, abbattimento emissioni di anidride carbonica.

Mobilità sostenibile a Reggio Emilia 2004-2012

Delrio in biciclettaI cambiamenti ed i progressi nella mobilità sostenibile a Reggio Emilia dal 2004 al 2012: piste ciclabili, zone 30 Km/h, bike sharing, Bicibus.

Lettera alla nostra città

Graziano Delrio Sindaco di Reggio Emilia_bicicletta

Care cittadine e e cittadini,
è un grande onore e responsabilità quella alla quale sono stato chiamato improvvisamente dal Presidente della Repubblica e dal Presidente Letta, per far nascere un governo di servizio in un momento eccezionale della nostra vita repubblicana. Non potevo sottrarmi perché credo che in un momento così grave la politica debba innanzitutto almeno provare a dare risposte alla sofferenza delle famiglie e delle imprese.
Avremmo voluto farlo in una condizione di dialettica democratica diversa, sia noi che veniamo dal centrosinistra sia coloro provenienti dal centrodestra, ma il risultato e lo stallo post elettorale non ce lo hanno consentito. Ora proviamo a fare bene le cose che sappiamo fare. Credo che la mia chiamata sia anche un riconoscimento alla nostra città e a tutte le città, le province e le regioni italiane. Il riconoscere che dal territorio e dalla buona amministrazione rinasce una speranza per il paese.

Ricordo di Giuseppe Dossetti


Giuseppe Dossetti MonteveglioNel 100° anniversario della nascita.
“Il problema più importante mi pare quello di un rinnovamento etico dell’uomo e di un rinnovamento del senso della comunità. Proprio quello che ho appreso qui la vita di comunità, l’impegno di solidarietà, la lealtà assoluta reciproca, l’esercizio di funzioni che siano funzioni esercitate veramente con distacco personale. Questo rinnovamento dell’uomo, della sua coscienza, della sua lealtà, del suo senso di solidarietà, della sua dimensione spirituale, umana, comunitaria è ancora più urgente delle riforme istituzionali. E condizionerà le riforme istituzionali stesse. Senza questo profondo rinnovamento etico, le riforme istituzionali che si auspicano rimarranno lettera morta”.

Qualità della vita 2012

Reggio Emilia

Nonostante la morsa della crisi su famiglie e tessuto sociale, imprese, enti e servizi locali, il “sistema Reggio Emilia” regge e si conferma, con il 6° posto nella classifica delle 103 città capoluogo e delle loro province, nella top ten nazionale e prima fra le città dell’Emilia-Romagna. Reggio è preceduta nella classifica generale dalle autonome Trento e Bolzano, da Belluno, Verona e Vicenza.

Benvenuto al Vescovo Camisasca

Benvenuto Vescovo Massimo.
Benvenuto a Reggio Emilia, che da oggi sarà la sua città.

Prima di lei ci sono arrivate le sue parole. Sono state parole che hanno alimentato la nostra attesa – che è visivamente rappresentata dalla grande folla che la sta seguendo – e il desiderio di poterla conoscere.
Lei si è rivolto alla comunità della Chiesa reggiana con il desiderio di conoscere i sacerdoti reggiani “a uno a uno” e ha anticipato alla città che sarebbe venuto come amico, che sarebbe venuto “per ogni uomo e per ogni donna”. E ancora ci ha detto in Laterano, “non vi condanno”, parole di speranza per l’uomo di oggi che ha bisogno di consolazione.

Inceneritore di Cavazzoli: promesse mantenute

Se siamo arrivati alla chiusura, e non al trasferimento dell’inceneritore di Cavazzoli come si ipotizzava in un primo tempo, è stato grazie al lavoro collettivo che dal 2004 i cittadini reggiani e le amministrazioni pubbliche hanno portato avanti insieme, partendo dalla raccolta rifiuti “porta a porta” sperimentale nella Settima circoscrizione fino al modello Reggio di raccolta integrata e alla decisione per l’impianto di Trattamento meccanico biologico (TMB).
Le scelte di oggi sono state messe in campo dalla collaborazione tra Amministrazioni pubbliche – Comune di Reggio Emilia, Correggio e San Martino, Provincia, Ato, i Comuni della provincia – azienda Iren e cittadini.