Bisogna rivedere al più presto il patto di stabilità

patto stabilitàE’ da un mese che dico al governo che a fine febbraio per l’Anci, cioè per i sindaci italiani, scade il termine per la modifica del Patto di stabilità. Non si possono obbligare i Comuni a pagare i fornitori entro 60 giorni e poi impedire i pagamenti perché vi sono i vincoli del Patto di stabilità. Se non si modificano queste regole, proporrò al Consiglio nazionale dei sindaci di considerare l’ipotesi di violare il Patto riguardo agli interventi che riguardano la sicurezza dei cittadini.
Se, ad esempio, è necessario mettere in sicurezza scuole o edifici che hanno subito conseguenze dal recente terremoto, oppure intervenire su strutture o alberi da mettere in sicurezza con potature straordinarie dopo le nevicate e il gelo di questi giorni, noi procederemo. Perché la sicurezza dei cittadini è un prius, una priorità assoluta. Noi sindaci siamo chiamati a proteggere le nostre comunità.

0 contributi a “Bisogna rivedere al più presto il patto di stabilità”